western cinema lungometraggi inferno bianco WESTERN | WESTERN | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

WESTERN
INFERNO BIANCO
spettacoli
21 febbraio 2019
a cartoomics 2019 torna il generale Grant ed arriva trapper Joseph con Stefano Jacurti
 Cartoomics 2019 Stefano Jacurti, dopo lo spettacolo a teatro, dalla guerra civile al west, torna in fiera a Rho con il generale Grant che sarà affiancato dal nuovo personaggio Trapper Joseph





4 dicembre 2018
DALLA GUERRA CIVILE AL WEST- L'EPOPEA E LA STORIA INSANGUINATA DEGLI STATI UNITI A TEATRO A ROMA
FOTO ALLE PROVE


DOPO IL FILM "TORVE FANTASIE" DI DIEGO BONUCELLI, DOVE STEFANO JACURTI INTERPRETA IL GENERALE GRANT, ORA LO SPETTACOLO A TEATRO A ROMA:
DALLA GUERRA CIVILE AL WEST- L'AMERICA AI TEMPI DI GRANT- DI STEFANO JACURTI E ALESSANDRO IORI- REGIA ALESSANDRO IORI-
FRA GLI INTERPRETI VINCENZO SARTINI- GENERALE ROBERT LEE- ALESSANDRA ROMANO- CALAMITY JANE- ALESSIO MARIA MAFFEI- WILD BILL HICKOK- STEFANO SANTINI- OLD JACK- E CON LA PARTECIPAZIONE DI MARIO FOCARDI- SERGENTE MAGGIORE MALLORY E SULLIVAN CON LA PARTECIPAZIONE DI MATTEO ROSARIO LOMBARDI E MARCO MARLETTA- FRATELLI SULLIVAN- IN SCENA AL TEATRO BETTI 7- 8- 9 DICEMBRE A ROMA























cinema
8 luglio 2015
riconoscimento dagli Usa per il western "Se il mondo intorno crepa" regia Stefano Jacurti- Emiliano Ferrera- miglior corto non americano al festival internazionale del cinema di Hudson
IL WESTERN INDIE SE IL MONDO INTORNO CREPA
VINCE LA SEZIONE MIGLIOR WESTERN STRANIERO
NEGLI USA AL GATHERING INTERNATIONAL FILM FESTIVAL
HUDSON- OHIO- USA! UN RICONOSCIMENTO INTERNAZIONALE PER NOI IMPORTANTE! GRAZIE!











cinema
27 marzo 2015
2 aprile 2015 ore 21: al cinema azzurro scipioni di Roma torna il western con "se il mondo intorno crepa" regia stefano jacurti - Emiliano Ferrera
2 aprile 2015 ore 21: al cinema azzurro scipioni a Roma torna il western con 
"se il mondo intorno crepa" regia Stefano Jacurti - Emiliano Ferrera

Se il mondo intorno crepa- western- sinossi

Un nero cavaliere si staglia all’orizzonte…
E’ Black Burt, “il poeta” così chiamato perché prima di uccidere,
declama sempre i suoi versi di morte.
Burt il nero si è unito a Butcher Joe “Il macellaio” per un sanguinoso cavalcarono insieme.
I due pistoleri finiti sui giornali e braccati da tempo per le violente imprese, convergono presso una ghost town, una città morta da dove proseguiranno in Messico per continuare a uccidere e rapinare.
Ma in un mondo dove una donna lotta contro l’emarginazione e il passato ritorna con la sua forza dirompente, il destino ha riservato a Black Burt e Butcher Joe, qualcosa di molto diverso…


Regia Stefano Jacurti- Emiliano Ferrera

Direttore fotografia Alberto Marchiori

Con Stefano Jacurti- Simone Pieroni, Emanuela Ponzano, Antonio Rocco, Claudio Vitturini, Marco Belocchi- special Guest Antonella Salvucci – Willy Stella

Colonna sonora Klaus Veri-

original songs Fabrizio Sartini

Il binomio Jacurti- Ferrera si ricompone, con un altro western indipendente autoprodotto da Jacurti che ha scritto anche la sceneggiatura, torna al western dopo Inferno bianco, il western precedente vincitore del premio della giuria del tentacoli film festival di qualche anno fa e segnalato da Pupi Avati che anche in questo ultimo lavoro ha voluto sottolineato come in se il mondo intorno crepa sia molto autentica l’atmosfera western che arriva allo spettatore.

Così racconta Stefano Jacurti:

“Un lavoro con tematiche molto attuali. Stavo guardando un TG in tv e il servizio parlava dei cittadini abbandonati a loro stessi per l’assenza delle istituzioni, quindi il servizio proseguiva parlando degli emarginati messi in un angolo, e ho pensato che l’emarginazione può essere di varia tipologia. Così ho scritto questa storia perché certe tematiche sono universali e nel western sono da sempre molto sentite.

Così “la legge” (e i fuorilegge) e una donna che lotta contro pregiudizi e paure recondite, sono stati trattati in questo western.

Il film oltre ad essere inviato ai festival italiani, sarà inviato anche ai festival internazionali.



cinema
11 dicembre 2014
JACURTI RACCONTA IL VIAGGIO CON FERRERA NEL WESTERN SE IL MONDO INTORNO CREPA ALLA FONDAZIONE LAZZARESCHI DI PORCARI IN PROIEZIONE DOMENICA 14 ORE 17 INGRESSO LIBERO
DALLA GAZZETTA DI LUCCA




Una visione tutta da gustare per gli appassionati del genere western. Domenica 14 dicembre alle ore 17 nel Palazzo di Vetro della Fondazione Giuseppe Lazzareschi (Porcari -LU), sarà proiettato il western indipendente “Se il mondo intorno crepa” del regista e sceneggiatore romano Stefano Jacurti, che sarà presente all’evento. La proiezione rientra nell’ambito della mostra “L’avventura del West”, che rimarrà allestita, con ingresso libero, fino al 24 gennaio 2015.

Le dure regole del selvaggio west irrompono in un ranch moderno tra le note di una musica country e le righe di un vecchio libro che ci porta indietro nel tempo…

In un parallelismo tra antico e moderno che ruota intorno all’assenza delle istituzioni e all’emarginazione, due fuorilegge, Black Burt, un delirante assassino detto “il poeta” perché prima di uccidere declama versi di morte e Butcher Joe, un folle criminale psicopatico detto “il macellaio”, sono braccati da tempo per le loro imprese violente. I due si danno appuntamento per compiere il prossimo colpo, ma il destino ha riservato loro qualcosa di molto diverso….

Il regista Jacurti avrà il compito di introdurre la proiezione del film e sarà a disposizione del pubblico per svelare tutte le curiosità e i retroscena della proiezione. Ingresso libero.

WESTERN DI STEFANO JACURTI- REGIA EMILIANO FERRERA E STEFANO JACURTI- MUSIC AND SOUND KLAUS VERI- ORIGINAL SONGS FABRIZIO SARTINI- 

CON STEFANO JACURTI- SIMONE PIERONI- EMANUELA PONZANO- CLAUDIO VITTURINI- EMILIANO FERRERA- ANTONIO ROCCO-
MARCO BELOCCHI- GIOVANNI BUFALINI- GRAZIANA BELLOFIORE- NICOLA TAGLIAFERRI- GABRIELE CIARELLI- ALBERTO DI GIORGIO- FABRIZIO SARTINI- PIERO SPONZE- SEBASTIANO VENTO-ANTONELLA SALVUCCI- WILLY STELLA- SIMONE DESTRERO- VALERIA DI GIORGIO-GABRIELE REMOTTI- FRANCESCO MARIA ZINNO- CON LA PARTECIPAZIONE DEL "WESTERN SPIRIT" DIRETTORE FOTOGRAFIA ALBERTO MARCHIORI- AIUTO REGIA CRYSTAL MARIA LUCA- MAKE UP ILARIA CARNEVALI- SPECIAL EFFECTS SERGHEI IURNA FONICA RICCARDO GAGGIOLI- SCENOGRAFIA TINA PENNISI- ASSISTENTE ALLA PRODUZIONE LUDOVICA PENNISI- SEGRETARIA EDIZIONE VALENTINA TOMASETTO- SET PHOTOGRAPHER ANTONELLA DE CESARE- THANKS TO STEFANIA PERNICONI- GUIDO VOLIANI- EMILIANO GIULIANO- DANIELE ZUCCHET- FRANCESCO DI SALVO




cinema
4 ottobre 2014
canta anche tu la ballata western di se il mondo intorno crepa!- by fabrizio sartini- regia del film western stefano jacurti- emiliano ferrera
<iframe width="560" height="315" src="//www.youtube.com/embed/MW4zVichbHQ" frameborder="0" allowfullscreen></iframe>
cinema
10 luglio 2014
SE IL MONDO INTORNO CREPA- INTERVISTA SU WESTERN CAMPFIRE
http://westerncampfire.blogspot.it/2014/07/intervista-stefano-jacurti-se-il-mondo.html



cinema
21 giugno 2014
torna il western con se il mondo intorno crepa- recensione di Antonio Pannullo
IL SECOLO- ANTONIO PANNULLO





Torna il genere western in Italia? I segnali ci sono tutti, ma la sorpresa è che si tratta di un western all’italiana, ossia prodotto qui da noi, con registi e attori italiani. Stiamo parlando di “Se il mondo intorno crepa” (“If the world dies”), presentato recentemente a Roma nello storico cinema Nuovo Aquila,
ultima fatica del regista-attore Stefano Jacurti e del suo collega – in entrambi i ruoli – Emiliano Ferrera. 

Per la verità Jacurti non è nuovo al tentativo di far tornare il genere nella cinematografia, e ci prova con questo corto indipendente. Nel 2007 realizzò “Inferno bianco”, un western-noir rigorosamente in bianco e nero realizzato interamente in Italia, in particolare in Abruzzo. 

Adesso con “Se il mondo intorno crepa” Jacurti, che è anche scrittore di novelle western nonché esperto del mondo della Frontiera americana, ci presenta un prodotto solidissimo, pieno di atmosfere “leoniane” e di citazioni western. 

La storia è piuttosto semplice, psicologica, di un “vecchio arnese” del west che subisce un travaglio interiore che lo porterà a una scelta tragica. Il pistolero dipinto da Jacurti ama recitare dei versi, prima di uccidere, e a chi conosce la storia del 1800 americano non può non venire in mente il celebre “Doc” Holliday, protagonista della storica ed epica sfida all’OK Corral, immortalata più volte dal west di celluloide, che conosceva tutto Shakespeare a memoria e talvolta lo recitava. Questa circostanza è ricordata in “Sfida infernale” di John Ford del 1946, con Victor Mature nella parte di Holliday. L’altro co-protagonista, Emiliano Ferrera, ha il fisico adatto alla parte, tanto che Jacurti lo definisce sempre “il nostro Clint Eastwood” e in effetti lo ricorda molto. Che dire? Il prodotto è ottimo, la storia c’è, la recitazione all’altezza, così come le musiche, adattissime alla storia, di Fabrizio Sartini e Klaus Veri. Ma la strada sarà ugualmente insalita per questa pattuglia di coraggiosi frontiersmen che, con mezzi limitati ma grand e professionalità, hanno confezionato un prodotto controcorrente, nel senso che questo genere a Hollywood non è più ricercato come negli anni passati. «Questo è il vero problema – dice Stefano Jacurti – ossia che in Italia, ma in realtà in tutta Europa, non si insegna abbastanza la storia della frontiera americana, che pure tanta influenza ha avuto nella storia mondiale. Le tradizioni dei nativi, la storia della colonizzazione, un fatto epocale come la guerra civile americana hanno, nei nostri libri di storia, soltanto poche righe, vengono liquidate così semplicemente…». 

Difficile dargli torto, perché se gli Stati Uniti sono diventate la prima potenza mondiale lo si deve certamente a quel periodo epico, quando la nazione si è costruita e ha immaginato sé stessa diversa da come era in precedenza. Adesso “Se il mondo intorno crepa” sarà presentato in tutta Italia, in quel circuito un po’ underground ma estremamente vitale che caratterizza tutti i film indipendenti che hanno qualcosa da dire e da dare a un mondo cinematografico oggi un po’ in affanno e a corto di idee.
cinema
19 giugno 2014
SE IL MONDO INTORNO CREPA- RECENSIONE SU SENTIERI SELVAGGI

"IL MITO DEL WEST, RIPROPOSTO DA STEFANO JACURTI ED EMILIANO FERRERA , BOLLE NELLE VENE DI TRE PERSONAGGI..."







Di Silvia Pellegrino


Se il mondo intorno crepa- Regia Stefano Jacurti- Emiliano Ferrera


Dopo Inferno Bianco la coppia di impavidi artigiani del western indie Stefano Jacurti ed Emiliano Ferrera (Clint Eastwood per l’amico e collega Stefano), tornano dietro e davanti la cinepresa del mediometraggio Se il mondo intorno crepa. Tutto ha inizio in un ranch moderno: Antonella Salvucci veste i panni di una cowgirl contemporanea che rammenta i tempi andati del selvaggio West, sfogliando un vecchio libro dalla copertina lisa. L’inquadratura attraversa lo spazio-tempo e l’atterraggio, tutt’altro che morbido, ci fa irrompere in un altro saloon infestato da bifolchi e puttane: tra di loro una creatura di rara bellezza, una prostituta cieca di nome Sheila (Emanuela Ponzano) cerca un corpo da servire per racimolare qualche spiccio. Aggrappandosi alle risa di scherno la ragazza grida al cielo il prezzo della sua mercanzia, ottenendo in cambio l’amaro allontanamento dal locale. 

L’immagine della donna sola, sdraiata sul pavimento e derisa è metonimia figurativa di un mondo lasciato all’abbandono, privo di regole, dove gli ultimi hanno smesso di contare anche sul proprio corpo. Quel mondo che ogni giorno raccontano i tg, quel mondo fatto di emarginati e sfruttati che i due registi volevo raccontare attraverso una metafora dal sapore nostalgico. 

Il mito del West riproposto da Stefano Jacurti ed Emiliano Ferrera bolle nelle vene di tre personaggi: i fuorilegge Black Burt, detto “il poeta”, data la sua mania di recitare in versi prima di togliere la vita al malcapitato di turno, Butcher Joe conosciuto come “il macellaio”, spietato killer a sangue freddo e Bill Carson, misteriosa autorità che agevola il passaggio del tòpos della vendetta a quello di espiazione da parte del “poeta”.

Nell’universo preminentemente maschile del West, oltre alla rivalità e allo scontro fisico tra i personaggi, l’idea (non originale) di affidare ad una donna “significante” il ruolo simbolo dell’involuzione sociale ed economica attuale fa riconoscere all’obiettivo etico perpetrato dai registi una nota di plauso. 

Purtroppo però l’elaborazione in termini filmico-narrativi del testo risulta confusa: le inquadrature passano sullo schermo come un collage privo di mastice, il cui unico sostentamento è rappresentato dal suggestivo paesaggio ritrovato dell’Abruzzo e quello dell’Almeria.
Alla fine dello sforzo compiuto per ricucire i pezzi che danno forma al film Se il mondo intorno crepa viene in mente, forse lapalissianamente, che a registi come Stefano Jacurti e Emiliano Ferrera, cresciuti a pane e Tex Willer, gli si riconosce il coraggio di perseguire a tutti i costi una passione. Una passione che ha accomunato due cowboy di generazioni diverse e li ha spinti a realizzare con Un piede nell’inferno del low budget, una storia con del potenziale. 





















cinema
26 settembre 2013
se il mondo intorno crepa- western- stefano jacurti



BILL CARSON - EMILIANO FERRERA-SE IL MONDO INTORNO CREPA
REGIA STEFANO JACURTI- EMILIANO FERRERA- WESTERN


SE IL MONDO INTORNO CREPA- STEFANO JACURTI- WESTERN




GABRIEL CIARELLI AL TRUCCO- SE IL MONDO INTORNO CREPA
WESTERN




SE IL MONDO INTORNO CREPA- STEFANO JACURTI- SIMONE PIERONI








GABRIEL CIARELLI- ANTONIO ROCCO- NICK TAGLIAFERRI- SE IL MONDO INTORNO CREPA- WESTERN DI STEFANO JACURTI- REGIA EMILIANO FERRERA E STEFANO JACURTI


STEFANO JACURTI


RANCH CAVALLO SELVAGGIO- SE IL MONDO INTORNO CREPA- REGIA STEFANO JACURTI- EMILIANO FERRERA- WESTERN



SE IL MONDO INTORNO CREPA- STEFANO JACURTI- BLACK BURT


SE IL MONDO INTORNO CREPA- EMILIANO FERRERA- WESTERN




SE IL MONDO INTORNO CREPA- WESTERN


STEFANO JACURTI- SE IL MONDO INTORNO CREPA- WESTERN



SIMONE DESTRERO- SE IL MONDO INTORNO CREPA



SIMONE PIERONI- SE IL MONDO INTORNO CREPA


EMILIANO FERRERA- BILL CARSON- SE IL MONDO INTORNO CREPA




GRAZIANA BELLOFIORE E STEFANIA SE IL MONDO INTORNO CREPA


SE IL MONDO INTORNO CREPA- REGIA DI STEFANO JACURTI- EMILIANO FERRERA






BLACK BURTI- STEFANO JACURTI- SE IL MONDO INTORNO CREPA- WESTERN




SE IL MONDO INTORNO CREPA - WESTERN- STEFANO JACURTI


SIMONE PIERONI NEL WESTERN SE IL MONDO INTORNO CREPA- WRITTEN BY STEFANO JACURTI- REGIA EMILIANO FERRERA- STEFANO JACURTI




SEBASTIANO VENTO- JESSE- SE IL MONDO INTORNO CREPA




SE IL MONDO INTORNO CREPA- STEFANO JACURTI



cinema
10 settembre 2013
stefano jacurti e se il mondo intorno crepa- western
Stefano Jacurti torna al western con 
"Se il mondo intorno crepa"regia di Stefano Jacurti e Emiliano Ferrera.

Il poeta e il macellaio sono due fuorilegge dalle violente imprese che dopo avers saldato alcuni conti in sospeso, si rifugiano in una ghost town...ma il destino ha riservato loro delle sorprese...
 
Con Stefano Jacurti- Simone Pieroni- Emanuela Ponzano- Claudio Vitturini
Emiliano Ferrera e con la partecipazione di Antonella Salvucci, Willy Stella e Marco Belocchi.




stefano jacurti è black burt in se il mondo intorno crepa- western

il poeta e il macellaio in azione- Stefano Jacurti e Simone Pieroni




Stefano Jacurti- Emiliano Ferrera- Black Burt and Bill Carson


Butcher Joe- Simone Pieroni 


stefano jacurti- black burt



se il mondo intorno crepa- western di stefano jacurti- regia emiliano ferrera e stefano jacurti nella foto con giovanni bufalini- marco belocchi e emiliano ferrera


se il mondo intorno crepa western



con la partecipazione di Antonella Salvucci





con la partecipazione di Antonella Salvucci










STEFANO JACURTI- ANTONELLA SALVUCCI E WILLY STELLA










EMANUELA PONZANO- SHEILA IN SE IL MONDO INTORNO CREPA





se il mondo intorno crepa- western










stefano jacurti



GABRIEL CIARELLI- SE IL MONDO INTORNO CREPA




se il mondo intorno crepa western di stefano jacurti




cinema
5 settembre 2013
Emanuela Ponzano-Sheila nel western di Stefano Jacurti " Se il mondo intorno crepa" regia di Jacurti e Ferrera ora a Venezia nel film LA JALOUSIE di PHILIPPE GARREL



Emanuela Ponzano-Sheila nel western di Stefano Jacurti " Se il mondo intorno crepa" regia di Jacurti e Ferrera ora a Venezia nel film LA JALOUSIE di PHILIPPE GARREL


Emanuela Ponzano- emiliano Ferrera- Stefano Jacurti nel western 
"Se il mondo intorno crepa"


STEFANO JACURTI NEL WESTERN "SE IL MONDO INTORNO CREPA"



Cladio Vitturini- Stefano Jacurti- Emanuela Ponzano nel western 
"Se il mondo intorno crepa" regia Stefano Jacurti- Emiliano Ferrera


STEFANO JACURTI- EMANUELA PONZANO


La drammatica sequenza di Emanuela Ponzano e Claudio Vitturini- Sheila e Jack, nel western "Se il mondo intorno crepa" di Stefano Jacurti- regia di Emiliano Ferrera e Stefano Jacurti




Emanuela Ponzano (foto di Michela Alessia Marcato)
 
Emanuela Ponzano nel film LA JALOUSIE di PHILIPPE GARREL in concorso alla 70. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia.

Giovedì 5 settembre, alle ore 19.30 presso la Sala Grande, in occasione della 70. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia, sarà proiettato LA JALOUSIE di PHILIPPE GARREL. Sarà presente anche l’attrice e regista Emanuela Ponzano. E’ la storia di un trentenne, interpretato da Louis Garrel, che vive in affitto, con una donna, in un mini appartamento ammobiliato. Stanno vivendo una storia d’amore. L’uomo ha una figlia nata da una relazione con un’altra donna che poi lui ha lasciato. Naturalmente egli vede la figlia, la cui madre, tuttavia, vive da sola con la bambina e deve lavorare per mantenerla perché il suo ex non le passa niente. L’uomo, che fa l’attore – attore di teatro – è a sua volta molto povero. E ora è follemente innamorato della nuova compagna, anche lei attrice, ma senza lavoro. Un tempo la donna era una stella nascente, ma le offerte di ruoli sono poi venute a mancare. L’uomo fa l’impossibile per procurarle una parte, ricorrendo alle sue conoscenze nell’ambiente. Ma tutto è inutile. La donna, intanto, lo tradisce. Viene a trovarlo nel miniappartamento, poi dice di non sopportare più quel luogo e se ne va. L’uomo si spara un colpo al petto, ma la pistola gli sfugge di mano e, invece di colpire il cuore mortalmente, la pallottola gli perfora il polmone sinistro. All’ospedale giunge la sorella a fargli visita e rimane accanto a lui. È questa sorella tutto ciò che gli rimane. Questa sorella e il teatro. Il film di Garrel – dichiara l’attrice e regista Emanuela Ponzano - e' dedicato al padre Maurice Garrel grande attore che ci ha lasciati qualche anno fa. Interpreto l’amica del padre (nella storia non è dichiarato direttamente con lo stesso nome) che viene come un’apparizione tra sogno e realtà nei camerini del teatro dove il personaggio di Louis Garrel dopo la rappresentazione si sorprende della mia presenza e lo perturbo con i ricordi del padre”.

Come regista Emanuela Ponzano girerà, dopo il precedente Riflessi, il suo prossimo cortometraggio dal titolo La Slitta prodotto dal regista Joseph Lefevre. Poi come attrice andrà al Festival di Avignon con l'attore francese Pierre Santini con l’adattamento dell’ultimo romanzo "Barba Blu "di Amelie Nothomb.

"Ultimamente ho girato", dice l’attrice, "il film "Spensley storia di passione" di Alfredo Civita con il cantante e attore Francesco Baccini, e a Teatro ho interpretato Elvira in Don Giovanni di Molière con Manuela Kustermann in giro per l’Italia nel 2012-2013, tra cui il Teatro Goldoni a Venezia diretto da Alessandro Gassman"

Claudio vitturini- Stefano Jacurti- Emanuela Ponzano nel western 
"Se il mondo intorno crepa"




EMANUELA PONZANO NEL RUOLO DI SHEILA NEL WESTERN 
"SE IL MONDO INTORNO CREPA" Regia di Stefano Jacurti ed Emiliano Ferrera in post produzione

19 agosto 2013
TRAILER WESTERN SE IL MONDO INTORNO CREPA- DI STEFANO JACURTI

cinema
17 luglio 2013
Stefano Jacurti e il nuovo western- Se il mondo intorno crepa- in lavorazione
In lavorazione il nuovo western di Stefano Jacurti
"SE IL MONDO INTORNO CREPA"  western-
 REGIA STEFANO JACURTI- EMILIANO FERRERA
SE IL MONDO INTORNO CREPA
CON STEFANO JACURTI- SIMONE PIERONI- EMANUELA PONZANO- CLAUDIO VITTURINI- EMILIANO FERRERA- ANTONIO ROCCO- MARCO BELOCCHI- GIOVANNI BUFALINI- GRAZIANA BELLOFIORE- NICOLA TAGLIAFERRI- GABRIELE CIARELLI- ALBERTO DI GIORGIO- FABRIZIO SARTINI- PIERO SPONZE- SEBASTIANO VENTO- ANTONELLA SALVUCCI- WILLY STELLA- SIMONE DESTRERO- VALERIA DI GIORGIO E CON LA PARTECIPAZIONE DEL "WESTERN SPIRIT" COUNTRY LINE DANCE- ROMA
DIRETTORE FOTOGRAFIA ALBERTO MARCHIORI- AIUTO REGIA CRYSTAL MARIA LUCA- DIRETTRICE DI PRODUZIONE LUDOVICA PENNISI- SCENOGRAFIA TINA PENNISI- FOTO DALSET ANTONELLA DE CESARE








CLAUDIO VITTURINI- JACK


STEFANO JACURTI E' BLACK BURT



EMILIANO FERRERA AS BILL CARSON




FABRIZIO SARTINI- BOBBY WEST






STEFANO JACURTI E SIMONE PIERONI- BLACK BURT AND BUTCHER JOE


APACHE ES EL CABALLO DE FORT BRAVO EN ALMERIA EN LA PELICULA " IF THE WORLD DIES"  "SE IL MONDO INTORNO CREPA" DI STEFANO JACURTI




EMANUELA PONZANO E' SHEILA NEL WESTERN DI STEFANO JACURTI
"SE IL MONDO INTORNO CREPA"
REGIA STEFANO JACURTI ED EMILIANO FERRERA





EMILIANO FERRERA- BILL CARSON





SIMONE PIERONI AL SUO SECONDO WESTERN DOPO SHUNA: 
"SE IL MONDO INTORNO CREPA" DI STEFANO JACURTI
 REGIA EMILIANO FERRERA E STEFANO JACURTI









BLACK BURT- STEFANO JACURTI


NICK TAGLIAFERRI








STEFNO JACURTI E FABRIZIO SARTINI SUL SET DEL FILM WESTERN 
"SE IL MONDO INTORNO CREPA"









SIMONE PIERONI- BUTCHER JOE






IL POETA






SHEILA- EMANUELA PONZANO


GIOVANNI BUFALINI- STEFANO JACURTI- EMIALIANO FERRERA- MARCO BELOCCHI





WESS- ANTONIO ROCCO






AIUTO REGIA CRYSTAL MARIA LUCA


BLACK BURT- STEFANO JACURTI



wess- Antonio Rocco









LEGS OF SHEILA :)



JACK- CLAUDIO VITTURINI









stefano jacurti


SIMONE PIERONI- BUTCHER JOE



emiliano ferrera






ANTONELLA SALVUCCI LA COW GIRL DI SE IL MONDO INTORNO CREPA





MARSHALL- MARCO BELOCCHI- GIOVANNI BUFALINI




BILL CARSON- EMILIANO FERRERA





IL MACELLAIO: SIMONE PIERONI

BLACK BURT



IL MACELLAIO SIMONE PIERONI


GRAZIANA BELLOFIORE- ALBERTO DI GIORGIO









BUTCHER JOE- SIMONE PIERONI





STEFANO JACURTI- EMANUELA PONZANO- SE IL MONDO INTORNO CREPA







EMILIANO FERRERA



SHEILA- EMANUELA PONZANO- SE IL MONDO INTORNO CREPA- 
REGIA STEFANO JACURTI- EMILIANO FERRERA









GABRIEL CIARELLI














EMILIANO FERRERA AS BILL CARSON


LUDOVICA PENNISI- DIRETTRICE DI PRODUZIONE




BLACK BURT- STEFANO JACURTI



GABRIEL CIARELLI





ANTONELLA SALVUCCI NEL FILM "SE IL MONDO INTORNO CREPA" DI STEFANO JACURTI ED EMILIANO FERRERA

girato tra Almeria ( Fort Bravo in Spagna) Abruzzo campo imperatore e al ranch del cavallo selvaggio ad aprilia, Se il mondo intorno crepa ( "if the world dies " titolo inglese) è una produzione indipendente di Stefano Jacurti che è anche regista nel film con Emiliano Ferrera.
Una curiosità, per la terza volta Stefano Jacurti incontra Antonella Salvucci su un set.
Dopo Inferno bianco, Jacurti torna al western come filmaker
al nuovo western ha partecipato anche la scuola romana di country line dance diretta da Roberta Stamati "Western Spirit"


GABRIEL CIARELLI


NICK TAGLIAFERRI


CLAUDIO VITTURINI- JACK IL PADRONE DEL SALOON



SEBASTIANO VENTO IL RITORNO DOPO INFERNO BIANCO E MESA VERDE
E' JESSIE IN SE IL MONDO INTORNO CREPA




GRAZIANA BELLOFIORE E STEFANIA PERNICONI




EMILIANO FERRERA E' BILL CARSON




SHEILA- EMANUELA PONZANO


SIMONE PIERONI



NICOLA TAGLIAFERRI E ANTONIO ROCCO








WESS- ANTONIO ROCCO





BILL CARSON AND SHEILA- EMILIANO FERRERA- EMANUELA PONZANO



CLAUDIO VITTURINI- JACK nel western di Stefano Jacurti




JACK E UN COWBOY DEL SALOON- CLAUDIO VITTURINI E NICOLA TAGLIAFERRI







stefano jacurti





GABRIEL CIARELLI




ALBERTO MARLBORO DI GIORGIO








BLACK BURT- "IL POETA" STEFANO JACURTI



JACK AND COWBOY







emiliano ferrera


STEFANO JACURTI


SIMONE PIERONI



SIMONE PIERONI



PIERO SPONZE IL BECCHINO

















TINA PENNISI- SCENOGRAFA








ALBERTO DI GIORGIO


EMANUELA PONZANO- EMILIANO FERRERA


JACCLAUDIO VITTURINI



SIMONE PIERONI





STEFANO JACURTI- BALCK BURT


LUDOVICA PENNISI- PRODUZIONE






emanuela ponzano nel western di stefano jacurti- se il mondo intorno crepa




EMILIANO FERRERA- BILL CARSON






UNDERTAKER- PIERO SPONZE



MARSHALL- MARCO BELOCCHI E GIOVANNI BUFALINI



CLAUDIO VITTURINI- EMANUELA PONZANO ( CON SGUARDO MONELLO, TROPPO FORTE! :)



NICK TAGLIAFERRI







ARRIVA IL WESTERN SPIRIT!


GRAZIANA BELLOFIORE


STEFANO JACURTI- BLACK BURT IL POETA
















ANTONELLA SALVUCCI- LA  COUNTRY COW GIRL DI "SE IL MONDO INTORNO CREPA"












STEFANO JACURTI E ANTONELLA SALVUCCI NEL FILM WESTERN " SE IL MONDO INTORNO CREPA" REGIA STEFANO JACURTI ED EMILIANO FERRERA


STEFANO JACURTI - EMILIANO FERRERA DOPO INFERNO BIANCO TORNANO INSIEME


SIMONE PIERONI






ALBERTO DI GIORGIO






SHEILA- EMANUELA PONZANO


"SE IL MONDO INTORNO CREPA" IL NUOVO WESTERN DI STEFANO JACURTI




NICK TAGLIAFERRI


BUTCHER JOE- SIMONE PIERONI








WILLY STELLA- ZZ TOP!






ANTONELLA SALVUCCI




ALBERTO MARCHIONI DIRETTORE FOTOGRAFIA


UNDERTAKER- PIERO SPONZE



ACTION! IL WESTERN SPIRIT GRUPPO ROMANO COUNTRY LINE DANCE




CLAUDIO VITTURINI E' JACK, IL PADRONE DI UN SALOON


ANTONELLA SALVUCCI NEL FILM DI STEFANO JACURTI SE IL MONDO INTORNO CREPA
REGIA STEFANO JACURTI- EMILIANO FERRERA















IL WESTERN SPIRIT SUL SET DI "SE IL MONDO INTORNO CREPA" REGIA STEFANO JACURTI- EMILIANO FERRERA



























SEGUIMI!









ANTONELLA DE CESARE FOTOGRAFA DEL SET
























STEFANO E PIERO



WILLY STELLA











WILLY STELLA LO ZZ TOP DI SE IL MONDO INTORNO CREPA











WILLY STELLA







WESTERN SPIRIT


STEFANO JACURTI E IL WESTERN SPIRIT SUL SET DEL FILM "SE IL MONDO INTORNO CREPA" REGIA STEFANO JACURTI ED EMILIANO FERRERA- IL WESTERN E' TORNATO




IL WESTERN SPIRIT GRUPPO COUNTRY LINE DANCE A ROMA SUL SET DEL WESTERN DI STEFANO JACURTI "SE IL MONDO INTORNO CREPA"



WESTERN SPIRIT SUL SET DEL FILM WESTERN DI JACURTI- FERRERA


ANTONELLA SALVUCCI E WILLY STELLA







ANTONELLA SALVUCCI










IL WESTERN SPIRIT NEL FILM DI STEFANO JACURTI






WILLY STELLA E IL WESTERN SUL SET DEL FILM "SE IL MONDO INTORNO CREPA" REGIA EMILIANO FERRERA E STEFANO JACURTI










STEFANO JACURTI E IL WESTERN SPIRIT









NELLA FOTO: STEFANO JACURTI-  CLAUDIO VITTURINI- ANTONIO ROCCO-
GRAZIANA BELLOFIORE- NICOLA TAGLIAFERRI. GABRIEL CIARELLI































ANTONELLA DE CESARE FOTOGRAFA SUL SET





Gabriel Ciarelli



SHEILA- EMANUELA PONZANO




WESTERN SPIRIT DI ROBERTA STAMATI SUL SET DEL WESTERN DI STEFANO JACURTI
SE IL MONDO INTORNO CREPA




















emiliano ferrera e stefano jacurti tornano insieme per il western "Se il mondo intorno crepa"




STEFANO JACURTI- ANTONELLA SALVUCCI- WILLY STELLA- SE IL MONDO INTORNO CREPA
UN WESTERN DI STEFANO JACURTI- REGIA EMILIANO FERRERA E STEFANO JACURTI


ANTONELLA SALVUCCI LA COUNTRY COW GIRL DI SE IL MONDO INTORNO CREPA



Alberto Marchioni e l'ottima squadra della fotografia di Se il mondo intorno crepa
regia Stefano Jacurti- Emiliano Ferrera






















IL WESTERN SPIRIT E STEFANO JACURTI SUL SET
























ANTONELLA SALVUCCI





















STEFANO JACURTI- VALENTINA TOMASETTO- SEGRETARIA DI EDIZIONE













EMANUELA PONZANO- SHEILA






STEFANO JACURTI AND WILLY STELLA SET OF " IF THE WORLD DIES"











ANTONELLA SALVUCCI














IL WESTERN SPIRIT DI ROBERTA STAMATI





IL WEST DELL'800



















FRANCESCO MARIA ZINNO





VALENTINA TOMASETTO- SEGRETARIA DI EDIZIONE



PIERO E CRISTINA DEL WESTERN SPIRIT :)























girato tra Almeria ( Fort Bravo in Spagna) Abruzzo campo imperatore e al ranch del cavallo selvaggio ad aprilia, Se il mondo intorno crepa ( "if the world dies " titolo inglese) è una produzione indipendente di Stefano Jacurti che è anche regista nel film con Emiliano Ferrera. 
Una curiosità, per la terza volta Stefano Jacurti incontra Antonella Salvucci su un set.
Dopo Inferno bianco, Jacurti torna al western come filmaker
al nuovo western ha partecipato anche la scuola romana di country line dance diretta da Roberta Stamati "Western Spirit"

Antonella Salvucci e Willy Stella nel western di Stefano Jacurti Se il mondo intorno crepa
con la partecipazione del gruppo line dance Western Spirit di Roberta Stamati



















cinema
16 febbraio 2013
stefano jacurti in MESA VERDE IL CORTO WESTERN DI EMILIANO FERRERA
STEFANO JACURTI TORNA NEL WESTERN CON MESA VERDE IL CORTO DI EMILIANO FERRERA- CON STEFANO AMBROGI. MARIA LOANA GLORIANI- EMILIANO FERRERA- WILLY STELLA- ANTONELLA SALVUCCI- TULLIO SORRENTINO- CLAUDIO VITTURINI- ANTONIO ROCCO- SEBASTIANO VENTO- FRANK D'ELIA- BENNY LO MONACO


CULTURA
10 gennaio 2013
RECENSIONE ANDREA B. NARDI- BASTARDI PER STIRPE- ROMANZO WESTERN DI STEFANO JACURTI
DALLE PENNE PIU' VELOCI DEL WEST-
 http://www.latitudeslife.com


Così in questa infuocata estate abbiamo potuto gustare Bastardi per stirpe, il nuovo lavoro di Stefano Jacurti, edito da I Libri di Emil . Qui è l’arida e sterminata Arizona a far da sfondo al tòpos della faida fra allevatori di vacche e di ovini: poca erba, poca acqua, nel paradosso di un territorio smisurato e incombente, dove un giovane popolo tenta di salvare i propri sogni dalla durezza della Frontiera, strappando ogni giorno e ogni metro alla ferocia della vita. Pistoleros, rancheros, Apaches, Soldati Blu, tutto nella trama è perfettamente amalgamato e dosato con maestria, tanto da far vivere in 186 pagine l’esatta espressione del genere, non dimenticandone la violenza e neanche la dolcezza, la scenografia, e un certo feticismo nei dettagli tecnici. Non potevamo aspettarci niente di meglio da Jacurti, ma non ce ne stupiamo poiché è lui stesso, primo fra tutti, un vero cowboy, lui che normalmente cavalca solitario nel Gran Sasso, dirige e recita in film western  come Inferno bianco (e non solo) e a tempo perso firma bei romanzi come questo.




CULTURA
19 ottobre 2012
STEFANO JACURTI- BASTARDI PER STIRPE- PICS DELLA PRESENTAZIONE A ROMA
BASTARDI PER STIRPE-  DI STEFANO JACURTI- I LIBRI DI EMIL
IL WESTERN IN LIBRERIA- FOTO READING ROMA
STEFANO JACURTI- MARCO BELOCCHI- PAOLA SURACE
CON LA PARTECIPAZIONE DELLA SCUOLA LINE DANCE BALLO COUNTRY
WESTERN SPIRIT- 
MADRINE DELLA SERATA E DEL ROMANZO:
JENNIFER E NICOLE SIERVO



gli stetson in libreria






Stefano Jacurrti- Jennifer Siervo




bastardi per stirpe libreria mangiaparole - roma



Stefano Jacurti






il western spirit alla presentazione del libro di Stefano Jacurti- Bastardi per stirpe romanzo western



Stefano Jacurti- Roberta Stamati- Piero di Clemente


presentazione del romanzo western Bastardi per stirpe - di Stefano Jacurti- i libri di emil


grazie al western spirit- gruppo line dance SPQR

stefano jacurti- paola surace



marco belocchi- stefano jacurti- reading bastardi per stirpe romanzo western di stefano jacurti


MARCO BELOCCHI- STEFANO JACURTI- PAOLA SURACE


Bastardi per stirpe
libreria mangiaparole Roma


IL WESTERN IN LIBRERIA SI PRESENTA COSI'- IL PUNTO DI NON RITORNO DELLA VECCHIA( NUOVA) FRONTIERA SU CARTA- GLI STETSON, I CAPPELLI DA COWBOY CON CINTURONI PISTOLE E COUNTRY MUSIC! Ha presentato la serata Marco Belocchi attore e regista
 stefano jacurti e nelle foto successive, con Jennifer Siervo madrina di Bastardi per stirpe e Nicole siervo madrina 2


stefanojacurti con jennifer e nicole madrine del romanzo

CULTURA
20 agosto 2012
BASTARDI PER STIRPE E DINTORNI- INTERVISTA SU MONDOSPETTACOLO.COM


INTERVISTA SU MONDOSPETTACOLO.COM

Oggi sono andato ad intervistare un uomo che ha fatto del “Genere Western” la sua missione

Il suo nome è Stefano Jacurti.

Ciao Stefano finalmente ci ritroviamo dopo un po’ di anni!

Ciao Alessandro! Un piacere ritrovarti sempre alla grande!

Stefano sei Attore Regista Scrittore insomma sei un Artista con la A maiuscola, come è iniziato il tuo percorso in questo magico mondo dello spettacolo?

Ho cominciato a fare gli spettacoli nella classica parrocchia spinto da compagni di scuola e cari amici, è cominciato tutto da lì, poi mi sono iscritto alla scuola di teatro di Isabella del Bianco e Cristiano Censi, erano gli

 anni 80, ed eccomi qui.


Come era Stefano da ragazzino?

Sognavo mondi lontani, leggevo i fumetti, ero timido, poi nel tempo ho capito a quale tipologia di timidezza appartenevo: quella che si butta avanti per non cadere indietro, infatti negli anni successivi mi sono scatenato al liceo.

Perché questa passione per il genere Western?

Ci sono nato, il mondo intorno era così, c’era molto western in tv, al cinema, nella pubblicità e nei giocattoli, era difficile negli anni 60- 70 starne fuori o completamente indifferenti, ma anche quelli che non hanno subito questo fascino e sono vicini alla mia età, quando si parla di queste cose si aprono in un sorriso,evidentemente riconoscono qualcosa di vicino, anche se non sono proprio dentro al genere.



Quale dei tuoi numerosi progetti artistici ricordi con più piacere?

Ricordo con piacere tutti i miei progetti anche quelli più scalcinati, fanno parte di un percorso dove sto cercando di migliorare ancora, il cantiere è sempre aperto, ma i vecchi progetti artistici sanciscono anche periodi della vita precisi: che facevo in quegli anni, chi frequentavo, cosa sognavo. Era il periodo delle tv locali dove mi cimentavo in varie gag,(ho cominciato con il comico)giravo i primi corti in vhs, mentre il teatro proseguiva insieme alle partitone di calciotto. Poi la sera si usciva in caccia come lupi nelle notti della movida romana, bellissimo.

Parliamo ora di Inferno Bianco quando e come è nata l’idea di fare questo film?

Una sera d’inverno faceva un freddo cane, c’era il ghiaccio sul lunotto dell’auto, così dopo una serata e un corto di Emiliano, si Ferrera, il nostro Clint Eastwood, mi venne in mente di scrivere la storia di inferno bianco in pochi giorni, un western sulla neve e poi siamo partiti per una splendida e sofferta avventura.

Cosa apprezzano maggiormente di te gli artisti con cui hai lavorato?

Questo lasciamolo dire a loro, io non so niente, posso dirti il contrario invece, cosa apprezzo degli altri: l’entusiasmo in primo luogo, ma anche la serietà e la concretezza, apprezzo molto chi mi pone davanti una situazione “chiara “ quelli che non perdono tempo e vanno al sodo, ma anche la loro buona fede, l’importante è che io avverta la loro onestà di intenti anche se non sempre si possono realizzare tutti i progetti.

E’ da poco uscito “BASTARDI PER STIRPE” il tuo romanzo western, di che parla il tuo romanzo?


Bastardi per stirpe è una guerra tra due famiglie che si contendono i pascoli per le mandrie e le pecore a suon di piombo. Il romanzo narra il modo di vedere le cose dei vari personaggi, le lacerazioni del passato, il desiderio di vendetta, l’orgoglio di sentirsi parte di qualcosa. Il romanzo è un western dove c’è l’essere disposti a dare il meglio e il peggio di sé nell’ Arizona infuocata dal sole e dal sangue. Bastardi per stirpe significa torturare per vendetta, sparare su un cadavere già deposto dentro una bara per sancire l’ estremo oltraggio, fare sesso a pagamento ma con un po’ d’amore, abbracciare un coniuge con la consapevolezza che quell’abbraccio potrebbe essere l’ultimo, onorare la memoria di un padre.

I MacPherson e i Baxter si combattono su una linea di demarcazione tra torto e ragione secondo me molto labile per una stirpe bastarda come quella dell’uomo. Secondo la Bibbia noi non discendiamo da Abele, ma da Caino, ed è noto come la Bibbia spesso si presti a spunti spettacolari più del Vangelo.


Quali sono le tue passioni?

Fuori dallo spettacolo le passioni sono viaggiare, girare per mercatini per curiosare tra libri, vecchi dischi e giocattoli di un tempo. Nello spettacolo le passioni sono le grandi attrici nel cinema, per alcune vado pazzo, ma stimo molto anche quelle con cui ho lavorato a teatro, infine mi piace ascoltare la musica country e visitare quando posso, le mostre di modellismo. Ovviamente non mi faccio mai mancare la classica tavolata con gli amici per cazzeggiare,oppure una birra in due. Per me è importante ritrovarsi, sempre.

Un tuo pregio e un tuo difetto

A volte sono un prudente, vale come pregio, vale come difetto, prima di buttarmi in un progetto ci penso molto ad esempio, dopo vado avanti come un carro armato, ma prima devo riflettere a lungo.

Che cos’è sacro per te?

L’amicizia, anche se questa sacralità nella vita può essere messa in discussione per qualche inevitabile delusione, ma poi si rimonta in sella e via, torni a crederci e fai bene.


C’è qualcosa di te che cambieresti?

L’ho detto prima, quel cinquanta per cento di prudenza che in alcuni casi non è necessaria, l’altro cinquanta però me lo tengo tutto e so di aver ragione.

I tuoi progetti futuri?

Tornare a teatro come prima esigenza perché è tempo di rituffarsi in scena, poi decidere quale direzione prendere riguardo a una mia storia western…

E’ d’obbligo farti questa domanda: quali sono per te i primi tre film western più belli di tutta la storia del cinema?

Sentieri Selvaggi, Il buono il brutto il cattivo, Il mucchio selvaggio, ma potrebbero essere insidiati da Mezzogiorno di fuoco, Ombre rosse, Gli Spietati e altri…

Un tuo motto o una frase che più ti rappresenta?

“Se vedi lo schifo del mondo, vagli incontro e falla finita”

Se ti dicessi W Django cosa mi risponderesti?

W Django! W Franco Nero! Un mito! Ma dovrei risponderti anche W Ringo Giuliano Gemma! Così non faccio torto a nessuno!

Manda un saluto ai nostri lettori!!!

A tutti voi un saluto dal west e non, perché c’è sempre un altro orizzonte da raggiungere!


Stefano ringraziandoti per avermi concesso questa intervista invito tutti i nostri lettori a leggere il tuo Romanzo.

Alessandro Cunsolo





musica
15 giugno 2012
voghera country festival e i libri western di stefano jacurti
BASTARDI PER STIRPE- ROMANZO WESTERN DI STEFANO JACURTI
PRESENTAZIONE AL VOGHERA COUNTRY FESTIVAL-
SALOON BAR DEL COWBOYS GUEST RANCH DI VOGHERA-
SABATO 30 GIUGNO 2012 ORE 16 -
DOMENICA 1 LUGLIO ORE 17.00-



IL BAULE NELLA PRATERIA- RACCONTI WESTERN- SEREL INTERNATIONALBASTARDI DI STEFANO JACURTI
PRESENTAZIONE AL VOGHERA COUNTRY FESTIVAL-
SALOON BAR DEL COWBOYS GUEST RANCH DI VOGHERA-
SABATO 30 GIUGNO 2012 ORE 16 -
DOMENICA 1 LUGLIO ORE 17.00-



STEFANO JACURTI SARA' PRESENTE AL VOGHERA COUNTRY FESTIVAL IL 30 GIUGNO E 1 LUGLIO- 





CULTURA
13 giugno 2012
BASTARDI PER STIRPE- DI STEFANO JACURTI- ROMANZO WESTERN
VI PRESENTO IL MIO NUOVO ROMANZO WESTERN 
E TERZO LIBRO:
BASTARDI PER STIRPE
STEFANO JACURTI

ACQUISTALO SU IBS

BASTARDI PER STIRPE- STEFANO JACURTI- IL WESTERN TORNA ANCORA

sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte




IL CANNOCCHIALE